Anche Taranto ha i suoi atleti della solidarietà

Grande successo per la Virtual RefereeRun, gara virtuale che si è tenuta il 19 e il 20 giugno scorsi, in occasione della quindicesima Giornata Nazionale per la lotta contro le leucemie, i linfomi e i mielomi. A organizzare l’iniziativa, l’Associazione Italiana Arbitri-F.I.G.C., in collaborazione con la Commissione Eventi AIA, insieme con l’AIL.

Un’opportunità per ‘stare insieme’, in sicurezza, in un momento in cui c’è un grande bisogno di ritrovare la socialità, ma soprattutto un modo particolare per essere al fianco dei pazienti ematologici. 

Correre è quello che medici e scienziati fanno ogni giorno, nelle corsie d’ospedale e nei centri di ricerca. Le cure richiedono tempestività, precisione. I pazienti sono anch’essi impegnati in una gara contro la malattia. Una diagnosi di leucemia o di altra patologia del sangue deve mobilitare tutte le risorse della persona che la riceve. Le energie dei suoi familiari, degli amici diventano allora il supporto indispensabile per guardare avanti con fiducia. Altrettanto importante è il sostegno dei donatori, di coloro i quali credono nei valori dell’AIL. 

La solidarietà si esprime anche correndo oppure procedendo a passo di fitwalking o camminando. L’importante è non stare fermi. Il Virtual RefereeRun è una gara di solidarietà, aiuta a raccogliere fondi da donare ai volontari AIL che assistono i pazienti a domicilio e in ospedale. 

Anche Taranto ha partecipato all’evento, domenica scorsa, con una delegazione di “atleti della solidarietà”. Dieci chilometri la distanza percorsa. Ogni iscritto aveva la possibilità di coprire il percorso in gruppo o in autonomia. La Sezione Ail di Taranto ha visto la partecipazione di un gruppo di persone sorridenti e determinate a raggiungere il traguardo della raccolta fondi.

Un obiettivo dopo l’altro, l’AIL di Taranto porta avanti il suo impegno da oltre 26 anni. Lungo un arco di tempo così significativo ha realizzato ben oltre 5000 assistenze domiciliari. I progetti attivi al momento sono più di 100; 80 i volontari e 278 gli utenti supportati.

Numeri che disegnano una strada lunghissima, già percorsa con successo e raccontano di altri obiettivi da raggiungere. Altra strada da fare con l’aiuto di tutti. Sostenere l’AIL significa correre per salvare vite umane. Si può essere con l’AIL e con i pazienti ematologici in tanti modi diversi: donando il 5X1000 (C.F. 80102390582) in sede di dichiarazione dei redditi, scegliendo le bomboniere dell’Associazione BOMBONIERE AIL – AIL TARANTO – OdV, ma anche diventando volontario DIVENTA VOLONTARIO – AIL TARANTO – OdV o aderendo alle numerose campagne di raccolta fondi organizzate ogni anno. 

CONDIVIDI: