http://farmacia-senzaricetta.com/
CPanel

AIL sezione di Taranto

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

 



Il tumore del colon-retto

Indice
Il tumore del colon-retto
Qual è la tipologia di questo tumore?
Endomicroscopio con laser confocale
Tutte le pagine

A un mio parente di 45 anni è stato diagnosticato il cancro del colon-retto. E’ stato operato con urgenza. Quasi una corsa contro il tempo. La spia è stato il sangue nelle feci. Paura, paura, paura. Perché la parola cancro fa veramente paura.
Per conoscere meglio questa patologia ne parliamo con Raffaele Annicchiarico, medico specialista in gastroenterologia all’ospedale SS.  Annunziata di Taranto.

Cos’è il tumore colon-retto?
Con il termine cancro del colon-retto (CRC) si fa riferimento ad un insieme di  tumori che si localizzano nel  colon, nel retto
 
Quanto è diffuso?
Rappresenta la seconda causa di morte per tumore in Europa ed in Italia. In Italia l’incidenza varia da 26 a 53 nuovi casi all’anno per 100mila abitanti a seconda delle regioni con un gradiente da nord a sud. L’andamento stimato dell’incidenza dal 1970 al 2006 mostra un  costante incremento in tutti i Paesi europei. La  mortalità è di circa 19mila decessi/anno
 
C’è un’incidenza di età e di sesso?
L’incidenza di CRC aumenta con l’età del soggetto. Raramente colpisce soggetti con età inferiore ai 50 anni. Casi di CRC in giovani adulti sono associati a condizioni di predisposizione familiare. La maggior incidenza si colloca tra la quinta e la settima decade di età. Mentre però il cancro del colon colpisce indifferentemente entrambi i sessi, per il cancro del retto si ha un rapporto maschi:femmine di circa 2:1.
Tra le cause della malattia, ha una incidenza anche l’inquinamento ambientale?
Esistono dati in letteratura che hanno dimostrato che i soggetti residenti in aree industrializzate hanno un rischio maggiore per lo sviluppo di CRC
 
Chi può essere considerato soggetto a rischio?
Diversi sono i fattori di rischio per l’insorgenza del CCR. Li elenco sinteticamente:
• Età maggiore di 50 anni 
• Presenza di polipi del colon
• Storia familiare di CCR
• Poliposi familiare del colon (adenomatose e amartomatose): la presenza di parenti di 1° e 2° grado con poliposi adenomatosa familiare (FAP) aumenta il rischio di contrarre CRC
• Sindrome ereditarie di CCR senza poliposi cancro colorettale ereditario non poliposico-HPNCC)
• Fumo: i soggetti fumatori hanno una maggiore probabilità di morire per esiti di CRC rispetto ai soggetti non fumatori. Uno studio della American Cancer Society riporta che “donne fumatrici hanno una maggiore probabilità (40%) di morire per CRC rispetto alle donne non fumatrici. Analogamente, uomini fumatori hanno una maggiore probabilità (30%) di morire per CRC rispetto a uomini non fumatori”.
• Dieta: l’alto contenuto di grassi e proteine nel regime alimentare aumenta l’insorgenza di CRC, in relazione al potere cancerogeno dei cataboliti proteici e del colesterolo. Altri studi confermano l’importanza del consumo di fibre e frutta come fattore di protezione. In particolare, le vitamine e gli antiossidanti della frutta, come la vitamina C, sono in grado di proteggere le cellule coliche dallo stress ossidativo.
• Presenza di processi infiammatori cronici dell’intestino, come il morbo di Crohn e la rettocolite ulcerosa. Circa l’1% dei pazienti con CRC ha una storia clinica di rettocolite ulcerosa. Il rischio di sviluppare CRC è direttamente connesso con la gravità del danno della mucosa intestinale e con l’estensione del processo infiammatorio. Il rischio di sviluppare CRC nei soggetti con il morbo di Crohn è minore rispetto ai soggetti con rettocolite ulcerosa.
• Ormoni. Le differenze in merito all’incidenza e all’età di insorgenza tra maschi e femmine possono essere attribuite al diverso pattern ormonale tra i due sessi; in particolare, l’accento è stato posto sugli estrogeni. La presenza di dati contrastanti rende questi studi ancora poco affidabili.
• Immunodeficienza (AIDS)
• Presenza di tumore dell’endometrio, ovaio, mammella.
Purtroppo, però, il 75 % di CCR insorge in modo sporadico, cioè nella popolazione generale, senza rischi particolari se non quello dell’età superiore ai 50 anni.


 

Periodico bimestrale di informazione socio-sanitaria e di approfondimento scientifico

email: obiettivosalute@ail.taranto.it

Registrazione Tribunale di Taranto n. 16/2006


Editore
AIL (Associazione italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma) sezione di Taranto
via De Cesare, 3 - 74121 Taranto
Tel. 099.4533289 - Fax 099.4528821
email: ail.taranto@ail.it

Direttore editoriale
Paola D’Andria

Direttore responsabile
Marcello De Stefano


Segreteria
Margherita Bellocchio


Grafica e impaginazione
Francesco Buttari



Stampa
Tipografia Desi srl Visita il nostro sito www.tipografiadesi.com