http://farmacia-senzaricetta.com/
CPanel

AIL sezione di Taranto

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size


“Quali novità al servizio del paziente”. Al via domani, a Taranto, un importante convegno sui progressi della medicina ematologica

E-mail Stampa PDF

manifesto congresso QUALI NOVITA AL SERVIZIO DEL PAZIENTE“Quali novità al servizio del paziente” è il titolo di un importante congresso sui progressi registrati negli ultimi anni, in ambito ematologico.

L’evento, fortemente voluto dal dottor Patrizio Mazza, da anni Primario del Reparto di Ematologia dell’Ospedale Moscati, prende avvio domani, 7 giugno, a Taranto, presso il Salone di Rappresentanza della Provincia.

Accreditato presso il Ministero della Salute, vanta il patrocinio, oltre che della Provincia e dell’Asl del capoluogo jonico, anche della Rete Ematologica Pugliese, che unisce tutti i direttori di Struttura dei Centri Ematologici della Regione Puglia.

L’iniziativa si articola in due giornate, venerdì 7 e sabato 8 giugno, e vede la partecipazione di illustri esperti di valenza nazionale ed internazionale. Consente inoltre a medici di area interdisciplinare, farmacisti, biologi, TLSB, psicologi e infermieri, di acquisire, seguendo i lavori del convegno, 11 crediti formativi.

L’obiettivo dei promotori è cercare di fare chiarezza sulla molteplicità delle terapie attualmente disponibili per la cura delle malattie ematologiche. L’approccio a questo genere di patologie è notevolmente cambiato, negli ultimi anni, anche grazie all’introduzione di nuove pratiche mediche, sia nella fase di diagnosi, sia nel conseguente momento della cura.

L’esistenza di nuove possibilità di intervento, accanto ai percorsi di cura tradizionali può disorientare il paziente e aggiungere ansia e preoccupazioni a quelle che già la malattia di per sé genera.

Nell’illustrare i progressi della medicina ematologica, cioè i nuovi farmaci, l’utilizzo degli anticorpi monoclonali contro le cellule neoplastiche e le CAR-T (per citare alcuni degli argomenti che saranno affrontati), i relatori del convegno cercheranno di individuare ed indicare la via da percorrere perché si instauri un clima di fiducia e collaborazione tra medico e paziente.

La condizione di base, cioè, per condividere il percorso terapeutico che andrà cercato e identificato, caso per caso.

I lavori prenderanno avvio domani, alle 9.00, con i saluti delle autorità e un intervento sull’attesa della diagnosi, per terminare nel tardo pomeriggio dello stesso giorno (l’ultima relazione, sulla diagnosi di mielofibrosi, è prevista alle 17.30) e riprendere il giorno successivo.

La seconda giornata del convegno si concentrerà su temi (tra gli altri), quali la leucemia acuta mieloide, con le relative novità terapeutiche, la diagnosi di linfoma di Hodgkin e il ruolo dell’immunoterapia. Tra i nomi che figurano nell’elenco dei relatori, con il dottor Patrizio Mazza, il dottor Alessandro Spina, dell’Ospedale “A. Perrino” di Brindisi, la dottoressa Antonietta Pia Falcone, dell’Ospedale di San Giovanni Rotondo e la dottoressa Maria Rosaria Specchia, dell’Ospedale Moscati di Taranto.

 

Scarica:

 

 

 

Diventa donatore

Orario sede

Lunedì

09.00 - 13.00

Martedì

09.00 - 13.00

Mercoledì

09.00 - 13.00

Giovedì

09.00 - 13.00

Venerdì

09.00 - 13.00

Facebook FanBox