http://farmacia-senzaricetta.com/
CPanel

AIL sezione di Taranto

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size


Un lascito può cambiare la vita di un paziente Ail

E-mail Stampa PDF

testamento-olografo-est“Chi legge, vive mille vite” sosteneva giustamente Umberto Eco. E chi dona un po’ della propria vita agli altri, vive in eterno, si potrebbe aggiungere.

La solidarietà nei confronti di chi soffre può essere espressa in tanti modi diversi: attraverso il volontariato attivo, seguendo l’esempio di chi si adopera per associazioni come l’Ail; attraverso le donazioni e utilizzando l’importante strumento costituito dai lasciti testamentari. Per continuare a vivere nell’affetto delle persone cui si sono regalate, con quel gesto, delle nuove possibilità. 

Disporre un lascito testamentario in favore dell’Ail significa compiere un gesto d’amore e di consapevolezza che può donare una nuova vita a chi pensava di non avere più speranze. Migliaia sono in Italia le persone che ogni anno si ammalano e sono costrette a sottoporsi ad interventi e lunghe terapie, per combattere le patologie ematologiche.

La ricerca scientifica ha compiuto notevoli passi avanti, negli ultimi anni, nell’individuare attraverso studi mirati sulle cellule, nuove prospettive di intervento terapeutico, per la maggior parte delle malattie del sangue.

Il Professor Franco Mandelli, fondatore dell’Ail, ha tracciato con la sua opera una strada che potesse guardare verso un futuro senza più malattie ematologiche o comunque dove le stesse fossero tutte curabili. 

La scienza sta dimostrando che la sua non era una visione utopistica, le nuove scoperte in ambito medico sono esattamente la testimonianza del contrario, lo ribadiamo. “Si può fare” è uno slogan fin troppo abusato, ma in questo caso acquista un senso reale, grazie al contributo di tutti coloro i quali hanno abbracciato sin dall’inizio gli ideali del Professor Mandelli. 

Insieme si può riuscire a fare tanto: ecco perché occorre usare tutti gli strumenti di cui si dispone, per raggiungere l’obiettivo. La solidarietà è il sentimento che alimenta tante battaglie dell’Ail, che fornisce linfa vitale al lavoro dei volontari nei reparti di Ematologia di tutta l’Italia e nelle case dei pazienti. Dove le diverse equipe dell’associazione assistono i malati e le loro famiglie. Un lascito testamentario può fare la differenza, perché rappresenta un’importante fonte di nutrimento per tutte le attività in favore di chi soffre. 

Donare una parte, anche piccola, dei propri beni all’Ail è un gesto che si compie anche per lasciare un segno nel mondo.

Sicuri che, con il proprio contributo, potrà essere un posto migliore. Come diceva Mandelli, “con un lascito possiamo cambiare l’esistenza del malato e permettergli di guardare con fiducia al futuro, anche di fronte ad una patologia molto seria”. Per qualsiasi informazione sui testamenti solidali, visita la pagina https://lasciti.ail.it/.     

 

 

Diventa donatore

Orario sede

Lunedì

09.00 - 13.00

Martedì

09.00 - 13.00

Mercoledì

09.00 - 13.00

Giovedì

09.00 - 13.00

Venerdì

09.00 - 13.00

Facebook FanBox