http://farmacia-senzaricetta.com/
CPanel

AIL sezione di Taranto

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size


Il Coronavirus non deve fermare la missione dell’AIL

E-mail Stampa PDF

AIL-IOSONOARISCHIO-1150x470L’emergenza sanitaria Covid-19 impone la sospensione di diverse attività.

L’AIL ha deciso di non scendere in piazza il 27, 28 e 29 marzo, per la Campagna di raccolta fondi di Pasqua, allo scopo di tutelare la salute dei volontari, dei pazienti ed ex pazienti, evidentemente più esposti al rischio di contrarre la malattia. Una decisione necessaria per salvaguardare la salute di tutti. 

Ma le malattie del sangue non si fermano, purtroppo, né l’impegno di chi ogni giorno è al fianco, nelle corsie degli ospedali, come nei domicili, dei pazienti onco-ematologici.

Pertanto, la ricerca e le attività che i volontari AIL svolgono in Italia da 50 anni, a Taranto da 25, non possono e non devono subire pause d’arresto. Se non si potranno offrire contributi, scegliendo uno o più Uova AIL, in piazza, si potrà farlo diversamente. Trovarsi nella condizione di non poter allestire, a fine marzo, i consueti banchetti ricchi di cioccolato della solidarietà, non significa interrompere la missione dell’Associazione.

Si può e si deve continuare a sostenerla in modo alternativo. Fortunatamente la tecnologia è una nostra alleata. AIL sta infatti attivando delle raccolte digitali, con l’unico obiettivo di continuare a garantire a pazienti e strutture ospedaliere il sostegno dei suoi volontari. 

L’hashtag che guida queste campagne è il seguente: #iosonoarischio, non solo perché i pazienti immunodepressi hanno meno possibilità di altri di affrontare il virus, senza complicanze, ma anche perché rischiano di vedersi tagliare servizi indispensabili per loro, servizi la cui assenza significherebbe un peggioramento della loro qualità di vita, della loro condizione psico-fisica. 

Ecco dunque l’indirizzo attraverso il quale aderire alla Campagna #iosonoarischio: https://bit.ly/2xAupzD. Aderiamo alla raccolta e invitiamo amici, parenti e conoscenti a fare altrettanto. Insieme ma distanti si può dare una mano a chi soffre e a chi si spende al fianco di queste persone. Insieme ma distanti si può e si deve continuare ad alimentare la ricerca scientifica. 

Dentro un Uovo di Pasqua c’è tanto lavoro e altrettanto amore. Quel guscio di cioccolato protegge il finanziamento a 116 Centri Ematologici in tutta Italia; 200 studi scientifici ogni anno (gli stessi che consentono ai pazienti di avere cure sempre più efficaci e mirate); l’assistenza e l’accoglienza gratuita per oltre 7500 persone affette da patologie del sangue. 

Insieme ma distanti possiamo fare in modo che i pazienti continuino ad essere assistiti dai volontari dell’Associazione, che i ricercatori non si vedano tagliare i fondi.

Per maggiori informazioni, ci si può rivolgere alla Sezione AIL di Taranto, che si trova in viale Palmiro Togliatti 23/B, anche attraverso una chiamata allo 099 4533289.  

 

 

Diventa donatore

Orario sede

Lunedì

09.00 - 13.00

Martedì

09.00 - 13.00

Mercoledì

09.00 - 13.00

Giovedì

09.00 - 13.00

Venerdì

09.00 - 13.00

Facebook FanBox