http://farmacia-senzaricetta.com/
CPanel

AIL sezione di Taranto

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size


Doniamo mascherine e guanti all’AIL

E-mail Stampa PDF

bambina-mascherina10In una situazione inedita come quella che il mondo intero sta attraversando è fondamentale fare appello allo spirito solidale che alberga in ognuno di noi. Ogni singola persona, a prescindere dal sesso e dell’età, può fare moltissimo per dare una mano agli altri. A volte lo si fa anche inconsapevolmente. Questo è invece il momento della consapevolezza, della responsabilità e della generosità.

La tutela delle persone più fragili, in un contesto del genere, è il pensiero costante dell’AIL. La rete associativa che copre tutto il territorio nazionale si è stretta, in questi giorni, ancor più attorno ai pazienti ematologici, alle loro esigenze. Nonostante non sia stato possibile distribuire in piazza le tradizionali Uova di cioccolato, i volontari hanno continuato a lavorare accanto ai malati. Sono state attivate delle raccolte fondi digitali (#iosonoarischio - https://bit.ly/2xAupzD), e tanti aiuti sono arrivati, nelle varie località italiane, da altre associazioni e da privati cittadini.

Anche la Sezione provinciale di Taranto dell’Associazione ha ricevuto numerose attestazioni di solidarietà. L’ultima in ordine di tempo, arriva da Maria Vittoria Colapietro, sociologa, impegnata in ambito formativo e volontaria presso il Consultorio Familiare “Agostino Gemelli”, in via Temenide.

“Credo che fare rete, in questo frangente, sia l’unico modo per raccogliere le esigenze del territorio, affinché possano essere soddisfatte, attraverso l’unione degli intenti e delle possibilità”. Il terzo settore visto come un’unica grande forza, in altre parole. Maria Vittoria Colaprietro sottolinea l’importanza dei piccoli gesti. “Il mare è fatto di gocce”. Come persona impegnata in ambito sociale sente la necessità di rivolgere un appello a tutti, attraverso i canali AIL. 

“Ho parlato della mia idea con i referenti dell’Associazione e abbiamo deciso di lanciare una campagna in favore degli operatori AIL e di conseguenza dei loro pazienti - spiega Maria Vittoria”.

I dispositivi di protezione individuali sono necessari per la prosecuzione delle attività dei volontari, di quelle svolte in corsia e del servizio di assistenza domiciliare. Colapietro, con la direzione AIL lancia dunque l’appello: donate prodotti sanitari, come guanti e mascherine, oppure denaro (anche piccole cifre) utile all’acquisto dei dispositivi di protezione. 

Il materiale che si intende donare all’AIL può essere consegnato agli operatori dell’Associazione, presso la sede in Via Palmiro Togliatti 23/B.

Altrimenti si può contattare il numero 099 4533289, per chiedere informazioni sulle altre modalità per far arrivare il proprio sostegno alla Sezione provinciale. 

Le somme raccolte verranno impiegate per l’acquisto di dispositivi di protezione individuali, senza i quali non sarebbe possibile continuare ad assistere i pazienti ematologici. Donate, donate, donate!

Anche una sola confezione di guanti o una piccola fornitura di mascherine potranno, con altre donazioni, fare la differenza.

Facciamo rete, singoli e associazioni. Insieme ma distanti, in favore dei pazienti ematologici. L’AIL vi ringrazia sin d’ora per la vostra generosità!

 

Diventa donatore

Orario sede

Lunedì

09.00 - 13.00

Martedì

09.00 - 13.00

Mercoledì

09.00 - 13.00

Giovedì

09.00 - 13.00

Venerdì

09.00 - 13.00

Facebook FanBox