http://farmacia-senzaricetta.com/
CPanel

AIL sezione di Taranto

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size


Vaccini alle fasce fragili. Subito!

E-mail Stampa PDF

immagini.quotidiano.net

La Sezione AIL di Taranto ritiene doveroso pronunciarsi sul tema vaccini e loro distribuzione alla popolazione nazionale. 

La disomogeneità tra le Regioni, ormai sfacciata e “colpevole”, sta penalizzando proprio quei cittadini (anziani e fragilità) che il Paese avrebbe dovuto tutelare per primi dal rischio del contagio da Sars-CoV-2. 

Abbiamo assistito “al prima gli ultranovantenni e over 80” rapidamente scivolato nel “prima le categorie professionali che vantano diritti di precedenza, non si sa bene in base a quali criteri”. 

Quella che è venuta a determinarsi è una situazione, tra l’altro, ormai sotto gli occhi di tutti, penosa e oltremodo pericolosa. 

Non solo per le persone che dovevano essere messe in sicurezza, mentre invece tuttora attendono chiuse in casa un vaccino che sembra essere la Manna dal cielo.

E lo è davvero, in questo caso. Perché il farmaco, messo dalla ricerca scientifica a disposizione del mondo in tempi record (anche se è bene ricordare, soprattutto a beneficio dei vaccino-scettici e di chi nutre legittimi timori, che la scienza stava studiando il ceppo virale del coronavirus da ben 17 anni) è davvero la nostra salvezza, assieme alle terapie monoclonali e alla prevenzione. Soltanto una vaccinazione rapida e di massa potrà restituirci quella “normalità” perduta e quasi dimenticata, negli ultimi dodici mesi. 

Dunque, la Sezione AIL di Taranto si appella alle istituzioni, a tutti i livelli esse si trovino, perché si adoperino per aprire una strada che garantisca a tutti l’accesso alla vaccinazione, possibilmente offrendo la priorità ai pazienti onco-ematologici, alle persone con problemi cardiaci, renali, neurologici, ai care giver, agli anziani con Alzheimer, agli anziani tutti, alle fasce della popolazione più svantaggiate, anche socialmente. 

Abbiamo a cuore le persone fragili, quale che sia la fragilità. Da più di 26 anni ci occupiamo, a Taranto e nella sua provincia, dei pazienti ematologici. Li seguiamo nelle loro terapie, a domicilio, in coordinamento con il reparto di Ematologia dell’ospedale S.G. Moscati; prestiamo assistenza sanitaria ma anche psicologica a loro e alle loro famiglie. 

Lo facciamo sostenuti, a nostra volta, da centinaia di persone. Cittadini che donano (anche strumenti per noi fondamentali come le mascherine, i camici e tutti i dispositivi di protezione individuale) all’AIL e hanno continuato a farlo, anche nel corso di questo difficile anno. Siamo supportati da chi cerca i gadget AIL, tra l’altro bellissimi, perché sa che dietro ci sono le parole solidarietà, ricerca scientifica, assistenza ai malati ematologici. 

Fiduciosi nel futuro, aspettiamo di vedere i primi grandi risultati della campagna vaccinale, augurandoci che faccia registrare quell’accelerazione di cui ha estremo bisogno. 

 

 

Diventa donatore

Orario sede

Lunedì

09.00 - 13.00

Martedì

09.00 - 13.00

Mercoledì

09.00 - 13.00

Giovedì

09.00 - 13.00

Venerdì

09.00 - 13.00

Facebook FanBox