Dona il sangue, dona EMOzioni

Stampa

AIL-5x1000 Stories-ASTRONAUTA-v5C’è bisogno di te! C’è bisogno della tua generosità! Ne hanno estrema necessità i pazienti affetti da leucemia, quelli che hanno subito un trapianto, coloro i quali devono fare i conti con la microcitemia e tante altre persone costrette a fare trasfusioni di sangue, periodicamente oppure occasionalmente.

In estate le donazioni diminuiscono e i timori legati alla diffusione, seppure in questo momento sotto controllo, del coronavirus, contribuiscono a peggiorare la situazione. Per queste ragioni, qualche giorno fa, è partita la campagna della Regione Puglia “Dona EMOzioni”.

Un appello rivolto principalmente ai giovani, attraverso un video di 35 secondi con Giuliano Sangiorgi, frontman dei Negroamaro. 

Le strutture sanitarie della regione rispettano naturalmente gli standard di sicurezza imposti dalla pandemia. Come si legge anche sul sito dell’Asl di Taranto, le postazioni per la donazione del sangue sono state collocate alla giusta distanza le une dalle altre, non c’è possibilità di assembramenti e gli operatori sanitari sono dotati ovviamente di dispositivi di sicurezza individuale. Non ci sono motivi dunque di avere timore di contrarre il virus. 

L’AIL sostiene la campagna, attraverso i suoi canali di informazione. I pazienti onco-ematologici che i volontari dell’associazione assistono, in ospedale o a domicilio, hanno spesso bisogno di trasfusioni. 

Non occorre avere requisiti speciali per donare il sangue, se non quello della sensibilità. Si può donare quasi a tutte le età: il range va dai 18 ai 70 anni.

Il peso corporeo del donatore non deve essere inferiore ai 50 chilogrammi. Ed è inoltre necessario non aver assunto farmaci antinfiammatori nei sette giorni precedenti la donazione, antibiotici e antistaminici nelle ultime due settimane prima della stessa. 

Perché le operazioni sanitarie siano più rapide, è preferibile, anzi è obbligatorio prenotare, anche per evitare disagi e attese inutili. Gli operatori che rispondono alla chiamata potrebbero rivolgere qualche domanda al potenziale donatore, semplicemente per fare una prima valutazione circa il suo stato di salute.

Per consultare l’elenco dei centri emo-trasfusionali ai quali rivolgersi, basta visitare la pagina dedicata sul sito dell’Asl di Taranto (https://www.sanita.puglia.it/web/asl-taranto/news-in-primo-piano_det/-/journal_content/56/36057/dona-il-sangue-dona-emozioni). 

Si tratta di quattro ospedali del capoluogo jonico: il SS. Annunziata; la struttura di Castellaneta; quella di Martina Franca e l’ospedale di Manduria. Sempre sulla stessa pagina Asl compaiono orari e numeri di telefono da contattare per fissare l’appuntamento. Donare il sangue significa donare EMOzioni!