31/05/2011

Stampa


Carissimo/a,
io non so chi sei, se sei maschio o femmina, se sei adulto, giovane o bambino, se sei italiano o straniero, ma una cosa so per certo: che io ci credo per davvero che quello che sto facendo possa darti una mano a risolvere la tua malattia e guardare al futuro con occhi diversi.
Però devi crederci anche TU, crederci veramente con tutto/a te stesso/a, devi essere ottimista che tutto andrà per il meglio, in questo modo darai un grosso contributo al tuo organismo per reagirenel migliore dei modi.
Questa possibilità che ci è stata data avrà anche modo di arricchirci interiormente, perciò caro amico/a, ti faccio i migliori auguri per una completa guarigione.
Un grande abbraccio...