La rivoluzione dell’ematologia moderna – Meeting internazionale

Un grande convegno internazionale per celebrare i 52 anni dell’Unità di Ematologia di Firenze.

Si tiene nelle date dell’1 e del 2 luglio, presso l’Istituto degli Innocenzi, e si intitola “Dai geni alla terapia target in Ematologia”.

L’evento è patrocinato dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, dall’Università degli Studi di Firenze e, naturalmente, dall’Ail, dall’Airc e da società scientifiche del calibro di SIE, SIES e GITMO. 

Le scoperte genetiche degli ultimi 50 anni, le stesse che hanno rivoluzionato l’approccio terapeutico alle patologie ematologiche sono il focus del meeting. Come si legge sul sito nazionale, forse nessun altro campo della medicina clinica ha assistito a una così rapida traslazione delle scoperte [scientifiche] dal laboratorio al paziente, in termini di nuovi potenti strumenti diagnostici e di nuove opzioni terapeutiche rese disponibili in breve tempo.

Pensiamo alle terapie personalizzate, a quanto sia fondamentale, necessario per molti pazienti, averle a disposizione prontamente. Studiate, sperimentate e messe a punto in ‘tempi record’. Validate, sicure. Salva vita. La scienza salva vite. Tantissime, basta confrontare le ultime statistiche con quelle di qualche anno fa, per rendersene conto. 

La scoperta del ruolo del cromosoma Philadelphia, nella leucemia mieloide cronica, della sua ricorrenza in quella patologia ha cambiato le prospettive di cura per tanti. Conoscere i meccanismi di sviluppo dei tumori significa intervenire su quei meccanismi, per poterli modificare, neutralizzare.

Migliorando la qualità della vita del paziente e salvandolo, in moltissimi casi. Il programma del convegno è consultabile al link che segue: https://targetherapyinhematology2022.com/wp-content/uploads/Programma-Target.pdf

Un gruppo di esperti nazionali e internazionali illustrerà le affascinanti tappe del viaggio dell’ematologia moderna. L’evento si sarebbe dovuto tenere nel 2020. A fermarlo, ma solo temporaneamente, è stata la pandemia

Tra poche ore, dunque, i più grandi esperti mondiali di ematologia si riuniranno, dialogheranno tra loro, con i pazienti e con chiunque potrà essere in collegamento internet. Nei prossimi giorni saranno a disposizione aggiornamenti sul meeting.

In attesa degli aggiornamenti su questo importante appuntamento, l’AIL di Taranto segnala un altro evento di estremo interesse: un seminario pazienti-medici sulle mielodisplasie.

L’appuntamento è per il 12 luglio 2022, tra le 15 e le 18. È possibile partecipare sia in presenza (presso la sede AIL di Roma, in via Casilina 5), sia in modalità on line.

Tutte le info per partecipare sono sul sito nazionale (https://www.ail.it/eventi-e-manifestazioni/event/741-seminario-pazienti-medici-sulle-mielodisplasie). 

CONDIVIDI: