L’AIL festeggia le donne e le mamme

Dalla Giornata Nazionale per la Salute della Donna alla Festa della Mamma, passando per il Defilè della Rinascita, le donne sono le grandi protagoniste di queste giornate di primavera.

Bisogna tenere alta l’attenzione sulle attività di prevenzione delle malattie tumorali. Questo è il messaggio che è stato condiviso, a fine aprile, durante le iniziative legate alla Giornata per la Salute della Donna; nei due anni segnati dalle fasi emergenziali della pandemia, gli screening hanno subito una flessione del 28,5% (Dati Osservatorio Nazionale Screening).

Ricordiamo che, molto spesso, è proprio grazie alla prevenzione che si riesce a diagnosticare in tempo e quindi a curare con successo moltissime patologie, non soltanto onco-ematologiche. Al contrario, il ritardo nella diagnosi può costare la vita.

Il prossimo 7 maggio è in programma a Milano un evento che celebra la bellezza e il coraggio delle donne che riescono a vincere la sfida con la malattia. Per festeggiare la rinascita, dopo il cancro, 50 donne si trasformano in modelle per un giorno e portano in passerella la loro forza e la loro bellezza (con loro anche infermiere e oncologhe). L’iniziativa è intitolata Il Defilè della Rinascita.

Anche Taranto è molto attiva nel promuovere la cultura della resilienza, e le donne sono spesso le più tenaci testimoni della lotta alle patologie onco-ematologiche. A loro, in particolare alle mamme, è dedicata la prossima domenica (8 maggio).

L’AIL Sezione di Taranto propone un modo molto particolare di festeggiarle. Le celebra offrendo a tutte e a tutti anche l’opportunità di essere al fianco dei pazienti ematologici. Semplicemente mettendo al braccio un bellissimo bracciale Cruciani, ideato per l’AIL. Sostenere la battaglia dei pazienti contro la malattia, sostenere chi li assiste ogni giorno è possibile attraverso l’AIL.

L’Associazione aiuta i pazienti a conoscere la malattia e ad affrontarla in maniera efficace. Il supporto offerto a domicilio è di tipo medico, ma anche psicologico e si estende a tutta la famiglia del paziente. L’empatia dei volontari verso i loro assistiti rende questi rapporti particolarmente importanti, rispetto al decorso della malattia.

L’AIL forma i suoi volontari, che dunque entrano nelle case dei pazienti con una preparazione specifica, e con la capacità di coniugare gli strumenti medici con una straordinaria umanità. Esistono tante vie per sostenere questa ed altre fondamentali attività dell’AIL di Taranto. Una delle tante abbraccia la giornata dedicata alla mamma. Assicurandosi un bracciale Cruciani, si può offrire supporto all’Associazione.

Il bracciale è un dono da fare alla mamma e, al tempo stesso, è una manifestazione di vicinanza ai pazienti ematologici. Per la Festa della Mamma regala un bracciale Cruciani! Meglio prenotarlo subito, chiamando i seguenti numeri: 099/4533289 – 328 6423590 o scrivendo all’indirizzo mail: ail.taranto@ail.it.

CONDIVIDI:

Leave A Reply