News su mielomi e linfomi e Run4Hope per battere la malattia

Maggio, mese intenso per i volontari AIL e per i sostenitori dell’Associazione. Le giornate si profilano ricche di iniziative, non soltanto di carattere informativo. Anche lo sport svolge un ruolo importante, nel promuovere le attività dell’Ail in favore dei pazienti e a sostegno della ricerca scientifica.

Mentre arrivano altre buone notizie per le persone affette da mieloma multiplo, coloro i quali credono nella ricerca e nella solidarietà si allenano in vista della Run4Hope 2022. Procediamo con ordine. Sul fronte dei trattamenti riservati ai pazienti con mieloma multiplo, sono stati selezionati alcuni importanti progetti che mirano a migliorare le terapie e a garantire minori ospedalizzazioni, attraverso percorsi di assistenza a domicilio.

L’AIL di Taranto, come sappiamo, è impegnata da oltre vent’anni nell’assistenza domiciliare dei malati ematologici e delle loro famiglie. Un servizio reso possibile anche grazie al sostegno offerto dai donatori.

I progetti cui invece si fa riferimento, strategie che dovrebbero servire ad affinare i trattamenti riservati a chi è affetto da mieloma multiplo (si tratta in genere di persone in età avanzata) hanno vinto il bando di ricerca ‘Research to care 2021-2022 onco-ematology edition’ di una nota casa farmaceutica. Ci si augura di vederli concretizzati molto presto.

Insieme, i vari centri di ricerca presenti in Italia e all’estero, finanziati dalle istituzioni, dagli enti, dalle associazioni e quindi da tutti noi, riescono a individuare nuove molecole, nuovi strumenti diagnostici e di cura con i quali indebolire le malattie onco-ematologiche. Risultati sempre più sorprendenti che si traducono in un miglioramento della qualità della vita dei pazienti, come sottolineiamo spesso, e nella possibilità di incrementare notevolmente il numero delle guarigioni. Una donazione all’AIL, unita alle altre, è in grado di salvare molte vite umane, di consentire che i sogni delle persone che combattono contro la malattia non si spezzino.

Iniziative come la Run4Hope nascono proprio per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di sostenere la ricerca e le attività dell’AIL. Lo si fa attraverso lo sport, che è sempre sinonimo di salute e benessere. Dal 21 al 29 maggio chiunque può trasformarsi in un “runner” e correre per l’AIL e al fianco dell’AIL.

Basta partecipare alle staffette Run4Hope 2022. Attraversano le regioni italiane, eliminando qualsiasi barriera e significano unità nella solidarietà. Le varie corse partono contemporaneamente alle ore 11 di sabato 21 maggio, dai capoluoghi regionali. L’evento sportivo sarà utile anche a raccogliere contributi da destinare all’assistenza che l’AIL sta offrendo ai pazienti ucraini malati di cancro. Arrivano in Italia doppiamente penalizzati, dalla malattia e dalla guerra nei territori dai quali provengono.

Nei giorni successivi al 21 maggio, il testimone girerà di città in città in base al cronoprogramma definito dal Comitato Locale d’appoggio a RUN4HOPE, attraverso tappe giornaliere di 50/100 chilometri. Le ultime tappe sono previste domenica 29 maggio con l’arrivo, per tutti, alle ore 11. Per saperne di più e per iscriversi, basta aprire il seguente link https://www.run4hope.it/corri-con-noi.

Le iniziative che si svolgono in queste settimane sono davvero tante; quelle di carattere informativo prevedono seminari medici-pazienti e una conferenza stampa a Reggio Calabria, il 18 maggio, sulla grande innovazione rappresentata dalle terapie CAR-T.

Il prossimo seminario, con importanti aggiornamenti sui linfomi, si tiene nella mattinata del 28 maggio, sia in presenza, sia on line. Per chiedere di partecipare si può comporre lo 06-70386018. Ricordiamo che alla Run4Hope 2022 è possibile aderire da qualunque parte d’Italia. A Taranto, l’interesse per questo tipo di manifestazioni è alto, facciamolo crescere ancora di più. Corriamo per l’AIL, marceremo tutti insieme verso il futuro!  

CONDIVIDI: