Torneo di burraco a sostegno dell’AIL

Solidarietà e divertimento: un binomio formidabile proposto dall’Associazione Civica Utòpia che organizza, in collaborazione con il Comando della Base Maristaer di Grottaglie, una gara sportiva per chi ama le carte. In particolare, per tutti gli appassionati del gioco del burraco.

Il torneo di Burraco si tiene domenica 12 settembre alle 18, presso la Base Maristaer, sulla Strada Statale 7 Appia, al chilometro 761. Grottaglie è una città in fermento che offre numerose possibilità di svago e di immersione nella cultura del luogo. Oltre alle ceramiche, famose ovunque nel mondo, c’è tanto da scoprire. Il torneo di Burraco potrebbe essere l’occasione per fermarsi qualche ora nel territorio dei canyon.

Non si tratta soltanto di un invito a partecipare a una piacevolissima sfida con le carte o a trascorrere del tempo nei pressi della città delle ceramiche e delle uve. Il burraco dell’Associazione Utòpia e di Maristaer viene organizzato in favore dell’AIL di Taranto. Il gioco diventa quindi un modo per veicolare i valori dell’associazione fondata dal professor Mandelli, per assistere i pazienti ematologici e per finanziare la ricerca scientifica.

La diffusione della cultura della solidarietà è il primo obiettivo del torneo; il ricavato del pomeriggio sportivo sarà totalmente devoluto all’AIL. I suoi volontari impiegano i contributi raccolti in occasioni come questa per sostenere l’assistenza domiciliare offerta ai pazienti e alle loro famiglie e per migliorare la qualità della vita dei pazienti ospedalizzati. Non solo: parte del denaro viene investita in progetti locali, sempre in favore dei pazienti ematologici e in attività di ricerca scientifica.

Se aumentano, per moltissime malattie, le possibilità di guarigione lo di deve anche a questo tipo di iniziative. Preziosissime per chiunque si trovi nella condizione di dover affrontare terapie, cure e interventi chirurgici, per chiunque abbia bisogno di un sostegno, anche di carattere psicologico. Gestire lo stress che una patologia ematologica comporta è complicato, se mancano strutture e associazioni sulle quali contare.

L’AIL è una guida importantissima per tutti i pazienti di Taranto e della sua provincia. Grazie ai volontari, essi vengono accompagnati nel percorso verso la guarigione. E se il numero delle persone in via di guarigione cresce, il merito è anche di chi sostiene l’impegno dell’AIL, dei medici, dei centri di cura. Si può dare una mano ai pazienti anche attraverso un torneo di burraco. La quota d’iscrizione è minima, la soddisfazione è massima. Sapere di aver aiutato qualcuno è una gioia particolarissima, intima eppure manifesta, perché condivisa con milioni di altri donatori. Diversi sponsor supportano l’iniziativa di domenica 12 settembre. Per maggiori informazioni e per iscriverti, chiama i numeri che compaiono sulla locandina che trovi sul sito e sulla pagina Fb.

CONDIVIDI: