La solidarietà continua, il dialogo anche. Partecipa al questionario AIL

Il periodo natalizio offre una spinta non da poco alla solidarietà, ma il desiderio autentico di essere accanto alle persone in difficoltà non si spegne mai, nei donatori Ail.

Nell’ultimo mese del 2022, la città di Taranto è stata molto generosa (i numeri relativi alla distribuzione delle Stelle di Natale e degli altri oggetti legati al periodo lo dimostrano, così come la campagna per i defibrillatori).

La Sezione locale AIL è convinta che i cittadini continueranno a esprimere quella stessa generosità, se possibile anche più grande, lungo l’intero arco di questo nuovo anno. 

Sono tante le conquiste fatte nel corso del 2022 dalla scienza, dalla medicina e dalle associazioni come l’AIL. A Taranto una di queste conquiste si chiama CAR-T, terapie innovative che ora sono disponibili all’ospedale S.G. Moscati, centro di riferimento per questo genere di trattamenti, per tutta la Puglia. 

Altri centri di cura per le malattie ematologiche si stanno inaugurando, in altre regioni d’Italia, e nuovi trattamenti stanno vedendo la luce nei laboratori.

L’Ail si augura di vedere moltiplicarsi, nel corso del 2023, le occasioni in cui comunicare le notizie riguardanti i nuovi progressi della scienza e della pratica clinica. Se scorriamo le nostre news a ritroso, ci rendiamo conto di quanto importanti (e quante) siano state nel 2022 le novità positive per i pazienti ematologici. 

Per le persone che l’AIL assiste a domicilio a Taranto e nella sua provincia, ci si augura presto di trasformare in defibrillatori i fondi raccolti per il potenziamento dell’attività domiciliare. Il 2023 quindi si prepara a essere l’anno in cui la Sezione locale di Taranto si dota di questi preziosissimi strumenti salvavita.

Ci saranno aggiornamenti in merito. 

È importante sottolineare ancora una volta che il dialogo tra l’Ail e i cittadini di Taranto è aperto esattamente come lo è tra la presidenza nazionale Ail e la grande famiglia che volontari, sostenitori e pazienti rappresentano.

A Taranto, se lo si desidera, si può entrare in contatto diretto con l’associazione attraverso il numero di telefono (099 4533289) oppure recandosi in sede, o partecipando agli eventi che vedono protagonista l’Associazione. 

C’è bisogno di volontari!

L’Ail ha sempre bisogno di volontari, perché i pazienti aumentano e le loro esigenze crescono, considerate le difficoltà che la sanità vive.

Per offrire un servizio ancora più ‘puntuale’, l’Ail è costantemente alla ricerca di persone che vogliano e possano dedicare parte del loro tempo alle attività dell’Associazione. 

Con l’obiettivo di migliorare sempre, l’AIL nazionale propone invece un questionario.

Il dialogo non può che essere costruttivo, soprattutto per i pazienti. I volontari, i pazienti e i donatori hanno la possibilità di rispondere a un breve questionario, nato per offrire servizi sempre più rispondenti alle esigenze delle persone che l’Ail segue e di quelle che la sostengono.

Il test è anonimo e si fa in pochi minuti. È un modo diverso per partecipare all’evoluzione dell’Associazione.

Sul sito Ail nazionale la pagina da aprire per compilare il questionario è questa: CLICCA QUI .

CONDIVIDI:

Leave A Reply